Rosso di Contrada
Conca

Il primo vigneto di Nero d’Avola impiantato da noi, assume una forma incavata, dove i venti si incanalano conferendo un costante cambio d’aria. Si estende per tre ettari e mezzo, esposto a Est e Nord, coltivato a cordone speronato su suolo bianco calcareo di tessitura finissima. Il vino ottenuto da questo appezzamento si distingue da un’esuberante freschezza con i tipici sentori di marasca e frutta a polpa rossa, pieno e polposo. Fermenta in vasca di acciaio, con una macerazione di almeno venti giorni, segue una maturazione in vasca di acciaio per un anno, affina circa sei mesi in bottiglia.


Territorio - Val di Noto, contrada Buonivini
Vitigno - Nero d’Avola
Suolo - Calcareo "terra ianca"
Estensione vigneto - 3,55 ha
Sistema di allevamento - Cordone Speronato
Altezza sul livello del mare - 60mt slm
Esposizione - Nord, Est
Resa per ettaro - 39 qli/ha – 25 hl/ha
Agricoltura - Biodinamica, senza diserbanti, senza trattamenti e/o concimazioni chimici e/o sintetici, trattamenti antiparassitari limitati a bassi dosaggi di zolfo di miniera; concimazioni limitate alle preparazioni biodinamiche, trinciato di potatura e sovescio di graminacee e leguminose.
Vinificazione - Con lieviti indigeni, lunga macerazione del mosto con le bucce
Filtrazione - No
Chiarifica - No
Maturazione - In vasca di acciaio per almeno un anno
Produzione complessiva – Circa 3.000 bottiglie