Muscatedda

La "muscatedda" è il nome locale della prima vigna che si vendemmia in queste zone, "prima vigna muscatedda" nasce dall’unica varietà autoctona a bacca bianca del territorio della val di Noto, il moscato di Noto. Vitigno aromatico utilizzato per la produzione di vini dolci naturali, passiti e liquorosi, abbiamo voluto interpretare in una versione secca.


Classificazione - DOC Moscato di Noto
Vitigno - Moscato di Noto
Suolo - Calcareo con tessitura fine "terra ianca"
Estensione vigneto - 2 ha
Età vigne - Impiantate nel 2003, 2006
Sistema di allevamento - Cordone speronato (5.500 ceppi ettaro)
Altezza sul livello del mare - 44 mt
Esposizione - Sud-Ovest
Resa per ettaro - 60 qli
Agricoltura - Biodinamica, senza diserbanti, senza trattamenti e/o concimazioni chimici e/o sintetici, trattamenti antiparassitari limitati a bassi dosaggi di rame (25% del dosaggio autorizzato REG CEE 2092/91) , zolfo e propoli; concimazioni limitate alle preparazioni biodinamiche, trinciato di potatura e sovescio di graminacee e leguminose.
Tecnica di vinificazione - Vinificazione con lieviti indigeni in serbatoi d'acciaio a temperatura controllata con le bucce.
Invecchiamento - In acciaio, imbottigliato nella primavera successiva alla vendemmia.
Produzione complessiva - 8.000