Èureka

Siracusa, centro della Magna Grecia, ha dato i natali al grande scienziato classico Archimede; questi formulò il principio della leva e quello idrostatico... e quando ebbe risolto l'enigma esclamò "èureka", ci sono, ho trovato! È emozione, gioia, stupore.
Èureka nasce da due vigneti di cloni differenti, chardonnay a cordone speronato. Un vigneto è coltivato su terreni grigio calcarei, costeggiante una saia (canali di scolo delle acque costruiti dagli arabi) che gli conferisce temperature più fresche e umide; l’altro vigneto, è su terreni nero-argillosi di fondovalle profondi e freschi. L’EUREKA è un vino con una sua identità, che rispecchia in maniera nitida il territorio in cui sono coltivate le viti, non conferendo tipiche note varietali, bensì esprimendo profumi e sapori tipici di questa zona del Sud-est della Sicilia. L’uva, vinificata in acciaio con le bucce, per circa quindici giorni, matura in acciaio sino alla primavera successiva con continui Bâtonnage, effettuati secondo le fasi lunari.


Territorio - Val di Noto, contrada Buonivini
Vitigno - Chardonnay
Suolo - Calcareo alluvionale con tessitura fine e medio impasto, e calcareo argilloso con tessitura fine.
Estensione vigneto - 3,50 ha
Sistema di allevamento - Cordone speronato (6.000 viti ettaro)
Altezza sul livello del mare - 30 mt - 44 mt
Esposizione - Sud
Resa per ettaro - 60 qli/ha - 39hl/ha
Agricoltura - Biodinamica, senza diserbanti, senza trattamenti e/o concimazioni chimici e/o sintetici, trattamenti antiparassitari limitati a bassi dosaggi di zolfo di miniera e propoli; concimazioni limitate alle preparazioni biodinamiche, trinciato di potatura e sovescio di graminacee e leguminose.
Vinificazione - con lieviti indigeni in serbatoi d'acciaio con le bucce.
Filtrazione - 5 micron
Chiarifica - no
Maturazione - In acciaio, imbottigliato nella primavera successiva alla vendemmia
Produzione complessiva – circa 15.000